Profilo




... diciamo che vorrei... 

poter definire i miei lavori stati d’animo. Rinunciare ad utilizzare gli strumenti classici della composizione in favore di una libera esperienza emotiva. Attraverso la poesia, l’insonnia, il senza senso che non è il non senso, il caso e la necessità, il paradosso e la regola, trovare la sospensione della razionalità in cui poter esprime la mia singolarità, non filtrata dalle consuetudini.
 Dove il quadro si possa intendere come frammento spaziale di un processo personale intenso, di un’idea non descrittiva del naturalismo, in cui il mio rapporto con l’esperienza sensibile ed emotiva si traduca sulla tela in un mondo di segni e colori che della natura evochino l’interNa vitalità.
...E se guardando questi quadri vi venisse da dire :-Potrei farlo anch’io- , non mi resta che dirvi :-Fatelo! Potreste provare una sensazione profonda e trovare qualcosa di nuovo in voi stessi.-

Profilo

Nata a Trento nel 1976, ho frequentato la sezione di decorazione pittorica presso l’Istituto Statale d’Arte ’’A. Vittoria’’ di Trento dove ho avuto la fortuna di essere allieva di professori del calibro di Giordano Chini, Mauro De Carli, Bruno Degasperi, Gloria Zeni ( e molti altri ). Conseguo il diploma di Maestro   d’Arte nel 1994. Nello stesso anno mi trasferisco in Liguria completando gli studi presso l’Istituto Statale d’Arte di Imperia diplomandomi nel 1996 con voto 56/60.
Dal 1993 collaboro all’organizzazione e partecipo alle attività, alle mostre e happening dell’associazione Laboratorio Aperto di Bussana Vecchia.
Situato nel comune di San Remo, Bussana Vecchia è un borgo medievale abbandonato nel lontano 1887 a causa di un terremoto e fatto rivivere a partire dal 1956 da artisti di diversa estrazione culturale, in un panorama cosmopolita. Il progetto è quello di un’arte totale, di un atteggiamento artistico diffuso che nutre tutte le manifestazioni disciplinari, dalla pittura alla poesia, dalla musica al teatro in favore di una creatività che di volta in volta sceglie gli strumenti più opportuni per esprimersi, proponendo non un nuovo modo di fare arte, ma un nuovo modo di vivere. 
Durante la mia permanenza in Liguria ho frequentato alcuni corsi presso l’Accademia d’Arte ’’I. Duncan’’ e partecipato all’allestimento del reparto di Oncologia dell’Ospedale di San Remo.
Nel 2003 ho frequentato a Rovereto (Trento) il corso di 1800 ore ’’Web design, soluzioni integrate per internet, intranet e wireless’’, sostenuto dal Fondo Sociale Europeo.
Dal 2012 sono iscritta alla FIDA-Federazione Italiana Degli Artisti- sezione di Trento.
Vivo e lavoro principalmente tra Trentino e Liguria.


Note critiche

Aldo Nardi, 2011

Si avverte, nella pittura di Giulia Trettel, la necessità di indagare in maniera sistematica i diversi linguaggi con i quali deve mediare l’individuo, a partire dal linguaggio della natura , per passare al linguaggio del Sé, fino ad arrivare al linguaggio dell’oggettualità. Tutto questo per creare, in chi osserva le sue opere, una sorta di ’’disagio’’ dovuto primariamente alla difficoltà di collegare in maniera armonica tutti i fili di questa trama espressiva. In realtà, si tratta di un falso problema. L’Artista utilizza il colore, che diventa materia a se stante, per definire questo collegamento fino a realizzare il trait-d’union di tutti questi mondi dai quali la Trettel si è lasciata contaminare nella costruzione della propria identità personale. Le sue esperienze artistiche e di vita nella comunità di Bussana Vecchia, a ridosso di San Remo (l’antico borgo medievale distrutto dal terremoto nel febbraio del 1887 e rinato come colonia internazionale di artisti negli anni sessanta grazie all’artista piemontese Clizia) hanno indubbiamente acuito questa sensibilità e questo modo di sperimentare colori e forme. Elementi, questi, che non tradiscono particolari concessioni per l’arabesco e le decorazioni, e che esprimono la consapevolezza della definizione di un testo che vive in totale autonomia. Un elemento testuale che si collega costantemente sul piano linguistico (e metalinguistico) con tutti gli altri testi che l’artista trentina propone. Se da un lato gli elementi segnici si sovrappongono, dall’altro definiscono veri e propri ’’sentieri interrotti’’, attraverso i quali si possono iniziare sempre nuovi viaggi.

Alessandro Giacobbe, 1997

Giulia è affascinata dalle forma inconsuete ed esotiche di panorami lontani dal DNA della sua infanzia...Fa dunque di queste forme naturali, di questa ispirazione immediata, un’archetipo fantasmatico che dialoga, sotteso, con una scansione cromatica, graduata, attenta, indagatrice. La dimensione razionale mitteleuropea interagisce con un profilo mediterraneo, sognato, vissuto, in corso di penetrazione e di appropriazione.












































Comunicati

IN CORSO ESPOSIZIONE PRESSO BAR AL PORTEGHET IN VIA SUFFRAGIO A TRENTO...FINO A INIZIO DICEMBRE 2016


...Ringrazio i miei genitori e il cosmo per avermi concesso una vita .


Mirko e Paolo
Marie Eve Marillou
Dario Grimoldi
Marzio Cappello
Giorgio Dallabetta
Daniel Harvey (per gli spazi)
Nicolas Stoppa
Roberto Ferrero
..x, y e z... 






















Esposizioni

IN CORSO ESPOSIZIONE PRESSO BAR AL PORTEGHET IN VIA SUFFRAGIO A TRENTO....FINO A INIZIO DICEMBRE 2016


Esposizioni Collettive 

2012 - NON SI VA MAI COSI’ LONTANO - 2°Collettiva Federazione Italiana Degli Artisti, sezione di Trento. Grand Hotel Trento

2011 - RENART - Artisti per la donazione, mostra proposta da APAN con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento e del Comune di Trento, Sala Thun, Trento

2011 - IL LIBRO CHE NON C’E’ - Bookique Caffè Letterario, Parco la Predara, Trento

2011 - MONTAGNA IMMAGINATA - bitm XII Borsa Internazionale del Turismo Montano, Trento

2009 - THE OTHER SIDE - presso il museo Il Cuore di Bussana, Bussana Vecchia, Sanremo (IM)

2002 - G. TRETTEL E P. NICOLINI - Spazio Locos Bar, Rovereto, Trento

2001 - SPAZIO ANTROPOFLESSO - storia dell’occupazione del Villaggio Internazionale degli Artisti, organizzata da ASUT con il contributo dell’ Università degli Studi di Trento e dell’ Opera Universitaria

2000 - L’EMOZIONE DEL COLORE IN PICCOLE REALTA’ IMMAGINARIE - Accademia di Belle Arti  Isadora Duncan di Sanremo per l’Unità Operativa di Oncologia Medica dell’Ospedale Civile di Sanremo (IM)

1999 - ESPOSIZIONE TEMPORANEA - degli studenti dell’ Accademia di Belle Arti “Isadora Duncan” di Sanremo, presso la Sala Consiliare del Comune di Santo Stefano al Mare (IM)

1999 - BUSSANA VECCHIA 1959 / 1999, QUARANT’ANNI di STORIA - Palazzo del Parco Villa Ormond, Sanremo (IM)

1997 - DOPPIO SENSO di MARCIA, 8 MARZO - Laboratorio Aperto, Bussana Vecchia.

1996 - OLTRE LA MEMORIA DELL’ IO, LA PROFONDITA’ DELLA SUPERFICIE - Laboratorio Aperto, Bussana Vecchia, Sanremo (IM)

1995 - PERICOLO di CROLLO - installazione in Casa Harvey, Bussana Vecchia, Sanremo (IM)

1994 - DE VALIGIA - ottanta valigie d’autore fanno sosta a Bussana Vecchia, in collaborazione con l’Associazione Culturale La Scuola di Tovena, Treviso

1993 - DO IT YOURSELF occupazione del territorio con l’astratto - Laboratorio Aperto, Bussana Vecchia di Sanremo, Imperia

Esposizioni Personali

2016 - ESPOSIZIONE TEMPORANEA - allestimento dell’atrio sito a piano terra della Sede del Palazzo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Sùdtirol, via Fazzoletti 2.

2012 - ESPOSIZIONE PERSONALE - Presso bar Al Porteghet, passaggio Dorigoni 3 - Trento

2012 - ESPOSIZIONE PERSONALE - Presso la sala mostre "G. Varner" della Biblioteca Comunale di Lavis, via Filzi 21. Lettura di poesie di Walter Vettori e Silvano Clementi.

2011 - ESPOSIZIONE TEMPORANEA - allestimento dell’atrio sito a piano terra della Sede del Palazzo della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Sùdtirol, via Gazzoletti 2, Trento http://www.regione.taa.it/RipI/schedaOpera.aspx?ID=534

2010 - ESPOSIZIONE - Caffè Letterario BACICCIA, via Dionigi Carli 7, Piacenza  www.baciccia.eu

2010 - ESPOSIZIONE TEMPORANEA - Vicolo Forno, Montalto Ligure (IM) www.comune.montaltoligure.im.it

2008/2009 - LABORATORIO STABILE - Casa Harvey, Villaggio Internazionale degli Artisti, Bussana Vecchia, Sanremo (IM)

2009 - ESPOSIZIONE TEMPORANEA - Bar Glicine, Vigolo Vattaro , Trento

2008 - SPAZIO ALL’IMMAGINAZIONE - Indarsena Oyster Bar, Vecchia Darsena di Genova – Calata Andalò Dinegro – Edificio Cembalo www.indarsena.it
























Quadri
Terracotta


Tutti gli oggetti sono realizzati a mano, a partire dalla modellazione dell’argilla per ottenere la forma, ogni volta diversa.
Le decorazioni colorate, messe in evidenza da leggere incisioni, sono realizzate con una tecnica simile a quella dell’ingobbio.


Links




1) FIDA-TRENTO

http://www.fida-trento.com/ 
La FIDA, Federazione Italiana degli Artisti nasce a Roma nel 1959 e acquisisce da subito, attraverso una rete di sezioni provinciali, dimensione nazionale. A Trento ha visto tra i suoi iscritti tutti i maggiori artisti del secondo dopoguerra che questa terra abbia prodotto, tra i quali: Carlo Bonacina, Bruno Colorio, Mariano Fraccalossi, Silvano Nebl, Renato Pancheri, Guido Polo, Cesarina Seppi, Carlo Sartori, Riccardo Schweizer, Remo Wolf. La nuova associazione culturale FIDA - Trento - si presenta con una composizione eterogenea dei partecipanti, in termini sia di linguaggio che di esperienza artistica personale.

2) REDEEMADE Laboratorio di Design e Riciclaggio

http://www.redeemade.org
Il laboratorio realizza prodotti che vanno da piccoli oggetti per interni fino a grandi strutture. Sviluppato grazie alle esperienze maturate in tutta Europa, si basa su tre idee filosofiche:
REDEEMADE (fatto redimere) La teoria sostiene lo sviluppo e l’aspetto educativo del riciclaggio, mantenendo la funzione originale dell’oggetto riconoscibile anche nel prodotto finale, rivalutando l’oggetto rifiuto.
ZED (Zero Emission Design) Il processo di produzione viene effettuato utilizzando il minimo dell’energia disponibile. Lo smontaggio e riassemblaggio creativo dei com ponenti, consente l’uso delle più organiche tra le energie disponibili, quella muscolare e quella mentale.
GLOCALIZZAZIONE (Globalizzazione Locale) Al fine di migliorare lo scambio di innovazioni nell’ambito del riciclaggio, la ricerca di materie prime va effettuata a livello locale. La miscela tra idee condivise attraverso internet e loro applicazione ai rifiuti locali, si traduce in variazioni di prodotti unici in stile e funzionalità.

3) BOSCO DEI POETI 

http://www.boscodeipoeti.it
Il Bosco dei Poeti si trova al Km 318 della Statale del Brennero. Si trova fra Trento e Verona, vicino al paese di Dolcè, sulla sinistra del fiume Adige. E’ un luogo per la mente dove anche il corpo sta bene. Si possono ammirare più di 700 opere di 260 tra artisti e poeti. Nel Bosco ci sono anche tre aule per la didattica ed una grande tettoia dove si svolgono letture, mostre, concerti e molto altro.

4) SIMONLUCA SPADANUDA ART’S BLOG

http://urbanmagic.wordpress.com/about/

5) BUSSANA VECCHIA

www.bussanavecchia.it
Situato nel comune di San Remo, Bussana Vecchia è un borgo medievale abbandonato nel 1887 a causa di un terremoto e fatto rivivere a partire dal 1956 da artisti di diversa estrazione culturale, in un panorama cosmopolita.



















Contatti

Giulia Trettel

Tel. +39 347 4489059

E-mail: giuliatrettel@hotmail.com